Programma elettorale amministrative 2017

originale depositato

PREFAZIONE

Le decisioni politiche ed amministrative condizionano in modo inequivocabile il percorso della nostra vita e delle future generazioni. Niente più specchi per allodole, niente programmi elettorali, niente promesse, niente favoritismi, niente per nessuno, che possa ledere gli interessi dei molti. 

Sono finiti i tempi delle deleghe in bianco, dei mandati elettorali a personaggi e politicanti approfittatori e senza scrupoli, del votare per non partecipare, del non avere nessun potere decisionale sulla propria vita. Tutti devono essere elettori di se stessi, eleggendo, a loro incaricati, “portavoce” che assolvano con chiarezza ed assoluta trasparenza decisioni, compiti ed istanze provenienti dai cittadini riuniti in assemblee virtuali permanenti.

Serve una modifica radicale e diffusa delle becere strutture burocratiche, delle arcaiche organizzazioni dei servizi, della  gestione delle finanze pubbliche, degli investimenti di denaro e ricchezze per creare scuole pubbliche, ospedali efficienti, alloggi popolari, strade funzionali e funzionanti, luoghi di aggregazione, accoglienza e socialità, ambienti salubri, aria pulita, buona qualità del cibo, uso sostenibile della terra e del sole, lavoro e dignità occupazionale per tutti, buon uso delle acque, gestione e cura del territorio.

L’amministrazione della nostra città e dei nostri tempi di vita dovrà essere strutturata partendo dai principi fondamentali della politica di un buon governo:

  • Uso e rispetto della terra e dei prodotti e risorse che essa ci dona.
  • Buona qualità dell’aria che respiriamo.
  • Gestione oculata e pubblica delle acque.
  • Garanzia e sorveglianza sulla qualità del cibo, sulle buone e corrette alimentazioni, sul monopolio incontrollato delle produzioni alimentari.
  • Uso e potenziamento delle energie che ci provengono dal sole, dal vento, dalle forze della natura.
  • Garanzia di un buon tempo di vita per tutti i cittadini, assistenza continuativa e domiciliare per gli anziani, i disabili e le persone che vivono in condizioni di privazione ed esclusione, asili nido, luoghi e strutture funzionanti e funzionali per agevolare i momenti di aggregazione e socialità. Fornire i beni di prima necessità: alimenti, farmaci, trasporti, servizi sanitari e scolastici, alle famiglie indigenti.


Avanti, coraggio, il Movimento c’è, basta lamentele! Impariamo dagli errori e dalle cattive gestioni politiche delle amministrazioni che abbiamo subito a non perseverare nell’inganno di scegliere chi ci vuole solo votanti, elettori e spettatori passivi ed inermi su come gestire e vivere la nostra vita.

È finito il tempo della protesta, inizia l’era della proposta!

MACCHINA AMMINISTRATIVASTRATEGIA RIFIUTI ZEROENERGIAARTE E CULTURAFISCALITÀ E LAVOROPOLITICHE SOCIALI - TUTELA E PROTEZIONE DEGLI ANIMALISTRADE E VIABILITÀSPORTPARTECIPAZIONE E TRASPARENZACONNETTIVITÀSCUOLAACQUA PUBBLICAPERIFERIE


amministrazione.pngMACCHINA AMMINISTRATIVA

L’onestà è la miglior politica.
(Miguel de Cervantes)

Radicale MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI dell’Amministrazione comunale: 

  • Sfruttare le nuove tecnologie riducendo l’uso della carta e digitalizzando i servizi (documenti, modulistica e certificazione che riguardi l’Amministrazione comunale sul sito on line); dare la possibilità di monitorare lo stato di avanzamento delle pratiche.
  • Attivare all’interno del sito del Comune un forum “di gradimento” dell’efficienza dell’Amministrazione e dei servizi erogati.
  • Valorizzare i funzionari e i dirigenti comunali seguendo la logica del merito, della produttività e dell’efficienza. 
  • Garantire principi di rotazione e di imparzialità al fine di assegnare gli appalti pubblici comunali.
  • Nominare e formare, tra i dipendenti comunali, le figure previste dal decreto legislative 81/2008 e ss., così da ridurre l’affidamento all’esterno di funzioni che possono essere svolte da personale interno ed abbattere così i costi del servizio.
  • Prevedere che il gettone di presenza nei Consigli comunali e nelle Commissioni consiliari, qualora la riunione dovesse protrarsi oltre la mezzanotte, sia unico. Esso non verrà corrisposto qualora, senza un giustificato motivo, si abbandoni la seduta prima della conclusione e, in ogni caso, quando la presenza non sarà mantenuta per almeno il 70% della sua durata. Tale norma verrà applicata COMUNQUE ai nostri eletti! 

riciclo.pngSTRATEGIA RIFIUTI ZERO

Premessa

La spazzatura è una grande risorsa nel posto sbagliato a cui manca l’immaginazione di qualcuno perché venga riciclata a beneficio di tutti.
(Mark Victor Hansen)

Il problema dei rifiuti è stato sempre una delle priorità del Movimento 5 stelle Misterbianco, spesso ripreso e dibattuto con tante idee e progetti da realizzare.
Chiariamo subito che siamo contrari alla realizzazione e messa in opera di impianti di incenerimento dei rifiuti, ovvero di impianti mirati alla produzione di energia elettrica attraverso l’incenerimento di materia.
In Europa il 60% delle materie prime che servono per alimentare il sistema industriale ed economico viene importato, ma l’ingresso dei nuovi Paesi in via di sviluppo come la Cina, Brasile, India, Russia, Sudafrica ha accelerato la corsa all’approvvigionamento delle materie prime, mettendo in serio pericolo tutto il sistema industriale ed economico del continente.
A fronte di questo problema la Commissione Europea ha deciso di “circolarizzare” le materie prime recuperando gli scarti e/o i rifiuti, elaborando il pacchetto dell’economia circolare del 02 dicembre 2015.
È chiaro che non possiamo fermarci alla protesta ma serve uno sforzo in più, ovvero quello di trovare una soluzione intelligente, economica, sostenibile e duratura, altrimenti si rischia di impantanarci “nell’emergenzialismo”, estremamente dannoso per il territorio, per il lavoro e per l’ambiente.

Il cambio di prospettiva è quello di gestire i rifiuti come una risorsa, mirata alla tutela del servizio per il cittadino ma anche allo sgravio fiscale, da qui l’impegno verso una maggiore responsabilità sia da parte del singolo cittadino che da parte degli Enti pubblici e degli Amministratori.
Questo piano d’azione: ”L’anello mancante”, pone le condizioni necessarie per la corretta gestione dei rifiuti alla base di un qualunque progetto alternativo alle discariche.
Il servizio di raccolta dovrà essere gestito dal Comune il quale dovrà preoccuparsi di garantire la puntualità su tutto il territorio, giorno dopo giorno, sia nelle strade principali che in quelle secondarie, centro e frazioni, alternando durante la settimana una equa raccolta dei rifiuti differenziati, nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie. 
Inoltre è necessario da un lato avvicinare sempre più il cittadino alla raccolta differenziata porta a porta, dall’altro il Comune deve cambiare atteggiamento per il servizio reso, concedendo incentivi e sgravi fiscali immediati. 
Attualmente le isole ecologiche non offrono consistenti sgravi, sono decentrate, lente e complesse nella gestione, demotivando i singoli cittadini; servirebbe un ulteriore servizio.
Metteremo a punto un sistema che permetta la tariffazione puntuale della raccolta differenziata porta a porta secondo il motto “più differenzi meno paghi”.

Azioni da intraprendere

  • Incentivi “Più differenzi meno paghi”.
  • Raccolta differenziata porta a porta puntuale.
  • Fabbrica dei Materiali (impianti di trattamento meccanico biologico finalizzati al massimo recupero di materia TMB-RM). 
  • Riprogettazione di tutti i materiali indifferenziabili (tassare l’importazione di tali materiali e promuovere l’ecodesign).

energia.pngENERGIA

Premessa

Il sole, la luna e le stelle sarebbero scomparse da tempo… se fossero state alla portata delle mani predatorie degli uomini.
(Havelock Ellis)

Fermo restando il nostro allineamento al programma energetico del Movimento 5 stelle (PEM5S) presentato alla Camera dei Deputati il 21 aprile 2016, il quale si fonda su due obiettivi principali: l’efficienza energetica con l’adozione di un target di risparmio sui consumi finali di energia rispetto al livello 2014 e la completa uscita dalle fonti fossili entro il 2050.
Chiaramente l’attuazione del programma energia passa attraverso diverse tipologie di interventi.

Interventi a breve termine

Per i locali della pubblica amministrazione proporremo interventi di incremento dell’efficienza energetica di cui all’art. 4 comma 1 del Decreto Interministeriale del 16 febbraio 2016 (il G.S.E., la società che gestisce il CT2.0 restituisce fino al 65% delle spese).
Ci impegneremo a garantire la piena attuazione della legge n. 16/2016 di recepimento del D.P.R. n. 380/2001 (Testo Unico dell’Edilizia).

Interventi a lungo termine

Con l’obiettivo di portare a termine la missione di cui al programma energia del Movimento 5 stelle, valuteremo la possibilità di realizzare alcuni progetti di massima che diano l’impulso infrastrutturale necessario per il cambiamento e l’innovazione, come ad esempio la mobilità elettrica, visto che nel 2018 arriveranno sul mercato molti modelli di auto elettriche da diversi produttori.

Diventerà importante per noi sviluppare un programma di investimento per la realizzazione dei seguenti progetti:

  • punti di ricarica veloce (fast charger) per auto elettriche, in modo da rendere disponibile un piano più organico che permetta di muoversi con più autonomia;
  • impianto fotovoltaico per applicazioni votive;
  • illuminazione pubblica a LED;

tradizioni.pngARTE E CULTURA

L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni.
(Pablo Picasso)

  • Valorizzare e promuovere la Galleria civica "Pippo Giuffrida" di Misterbianco attraverso una serie di passaggi fondamentali, volti a rilanciare le attività artistiche senza stravolgere il prezioso lavoro svolto finora dalla corrente direzione.
  • Pianificazione di nuovi eventi/festival per ampliare la programmazione, incentivando i giovani artisti emergenti per valorizzare forme d’arte.( street art, digital art, digital imaging ecc.)
  • Avviare una ricerca di locali e strutture per favorire la nascita di botteghe d'arte aperte ai giovani e non, dove artisti volontari esperti metteranno a disposizione la loro conoscenza e la loro esperienza artistica (tecniche pittoriche, dibattiti ecc).
  • Creazione di applicazioni su piattaforma digitale scaricabili su cellulari gratuitamente per eventi culturali.

Carnevale

In seguito agli incontri svolti con le associazioni culturali impegnate nel Carnevale di Misterbianco abbiamo riscontrato la necessità di effettuare le seguenti modifiche:

  • Iscrizione del nostro Carnevale come manifestazione regionale presso la Regione Sicilia.
  • La fondazione di una ATS (Associazione Temporanea di Scopo) al fine di gestire in modo più efficace la macchina del Carnevale.
  • Al fine di valorizzare tutti i gruppi partecipanti e garantire loro la degna visibilità si potrebbero introdurre due circuiti differenti svolti in giornate differenti al fine, altresì, di coinvolgere quanti più esercizi commerciali presenti sul territorio.
  • Istituire una Commissione Organizzativa del Carnevale. La Commissione dovrà impegnarsi ad essere portavoce dell’Amministrazione senza eccedere nelle facoltà decisionali. 
  • Regolarizzazione  delle iscrizioni, penalizzando chi non rispetta il numero minimo di partecipanti previsto dall’attuale regolamento.
  • Potenziare la collaborazione tra le scuole e le varie associazioni di Carnevale al fine di migliorare la tradizionale sfilata del Giovedì Grasso.

denaro.pngFISCALITÀ E LAVORO

La vita ha due doni preziosi: la bellezza e la verità. La prima l’ho trovata nel cuore di chi ama e la seconda nella mano di chi lavora.
(Khalil Gibran)

Riteniamo sia compito di una buona amministrazione la tutela e la promozione delle attività locali, incentivando ove possibile la nascita di un mercato interno che favorisca i seguenti settori: commerciale, artigianale ed agricolo. 

Obiettivi a breve termine

  • Lanciare il baratto amministrativo, (il comune può deliberare di approvare tale provvedimento per le aziende e i cittadini in difficoltà con il pagamento dei tributi comunali attraverso lavori socialmente utili). Decreto Sblocca Italia - articolo 24
  • Implementazione dello Sportello Unico del Commercio e delle attività produttive al fine di garantire uno sviluppo ordinato ed equilibrato delle attività commerciali cittadine e razionalizzare il commercio sulle aree pubbliche coniugandolo con la riqualificazione del territorio.
  • Mettere a disposizione i locali del comune da usare come centri aggregativi settoriali per imprese e professionisti e incentivare moderne forme di coworking.
  • Ridefinire i criteri per l’assegnazione dei locali in disuso a rischio degrado con concessioni in comodato d’uso gratuito, per dare la possibilità a nuove attività di lanciarsi sul mercato nel nostro territorio.
  • Combattere l’abusivismo aumentando i controlli sul territorio.

Obiettivi a lungo termine

  • Sperimentazione di una moneta complementare comunale, destinata al miglioramento dei servizi  e della produttività locale.
  • Riqualificazione e rilancio zona commerciale con interventi mirati alla viabilità e vivibilità;
  • Creazione di un mercato ortofrutticolo a km zero, all’interno di un apposito sito concesso dal comune gratuitamente agli agricoltori dell’ hinterland catanese.
  • Creazione di un tavolo di lavoro tecnico intersettoriale che coinvolga dirigenti pubblici comunali, con l’intento di reperire fondi europei per lo sviluppo economico.

scuola.pngPOLITICHE SOCIALI

Premessa

“Nessun uomo è un’Isola, intero in se stesso. Ogni uomo è un pezzo del Continente, una parte della Terra.”
John Donne

I principi fondamentali  delle politiche sociali del nostro Comune saranno quelli dell'equità, dell'uguaglianza, della comunità,  della centralità  della persona.

Azioni:

  • Creazione di una rete che riunisca tutte le associazioni che operino nell’ambito del sociale e del volontariato per lavorare in sinergia per il raggiungimento del bene comune.
  • Riduzione dello spreco alimentare mediante il recupero dei prodotti in eccesso danneggiati/invenduti, ma spesso ancora commestibili, dai supermercati, da altri esercizi commerciali o mercati ortofrutticoli (legge 155/2003), vedi progetto Recup Milano. Il cibo che perde valore economico ritrova con questo progetto un valore sociale.
  • Introduzione dei cosiddetti "orti sociali", piccoli appezzamenti di terreno di proprietà comunale in disuso, per incentivare la sana alimentazione.
  • Favorire la formazione di gruppi di acquisto solidale (GAS).
  • Destinare il 5 per mille al potenziamento finanziario dei servizi sociali, i quali si avvarranno delle attività organizzate dalle associazioni ricadenti sul territorio  che vorranno aderire ad un progetto di rete coordinato dal comune.
  • Potenziamento e riqualificazione dei centri di aggregazione per anziani.
  • Attingere a fondi europei per la ristrutturazione, ove possibile, dei vecchi edifici al fine di abbattere le barriere architettoniche anche negli esercizi commerciali, mediante una variante al Piano edilizio residenziale e commerciale.
  • Centro di Aggregazione per Disabili CAD. Il CAD (Centro di aggregazione Disabili) è un servizio di aggregazione e tempo libero.
    La tipologia di centro di aggregazione proposto dal Movimento 5 Stelle prevede lo svolgimento di attività ricreative, iniziative culturali, laboratori didattici e percorsi di animazione del tempo libero. L'obiettivo è quello di promuovere l’integrazione delle persone disabili nel proprio quartiere e città, attraverso la creazione di una «rete» di legami ed opportunità cui il disabile stesso, e la sua famiglia, possano autonomamente attingere. Il servizio si propone quindi di favorire la nascita di tali «reti di risorse» territoriali, stimolando le persone disabili che usufruiscono del progetto stesso, al raggiungimento di una gestione del proprio tempo libero in base alle proprie aspirazioni ed interessi.
    Gli obiettivi del servizio sono:
    1. offrire opportunità di socializzazione in contesti protetti
    2. promuovere le autonomie, la libera scelta e l’implementazione nell’organizzazione del proprio tempo nel territorio
    3. monitorare il benessere della persona
    4. avere funzione di orientamento alla persona sia rispetto alle risorse del territorio sia, più complessivamente, rispetto al suo Progetto di Vita. 
  • Sportello delle “pari opportunità”. La locuzione "Pari Opportunità" ha riguardato da sempre il problema della parità politica e sociale tra uomo e donna: le politiche di parità di genere nascono nel tentativo di difendere la donna rispetto alla diffusa discriminazione maschile in ambito professionale, sociale e politico-culturale. Il Movimento 5 Stelle propone l’apertura di uno sportello dedicato alle donne, dove esperti, potranno fornire loro consulenza in ambito professionale e sociale. Un ufficio che possa coniugare politiche di genere e coordinamento dei tempi e degli orari della città, su sollecitazione dell'associazionismo territoriale e sulla base di quanto previsto da molte normative europee e nazionali. L’ufficio si svilupperà in due due settori: uno denominato "Tempi e orari della città", dedicato alle tematiche riguardanti la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei cittadini e delle cittadine; l'altro denominato "Pari opportunità e politiche di genere", dedicato al raggiungimento degli obiettivi legati al filone delle pari opportunità donna-uomo. Il fondamento delle politiche di pari opportunità è riscontrabile nella Costituzione Italiana agli art. 3, 37 e 51.

animali.pngTUTELA E PROTEZIONE DEGLI ANIMALI

Puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui egli tratta gli animali.
(Immanuel Kant)

Realizzazione di un piano d’intervento atto a contrastare il randagismo e a tutelare i diritti degli animali:

  • Potenziare le aree attrezzate per la sgambatura dei cani di proprietà;
  • Tutelare le colonie feline riconoscendo e sostenendo la figura del “gattaro” e le sue attività, e destinare risorse alla sterilizzazione dei gatti liberi;
  • Affidare i randagi alle associazioni animaliste senza scopo di lucro;
  • Effettuare campagne informative riguardanti la realtà delle colonie canine con lo scopo di incentivare il volontariato;
  • Creazione di una pagina dedicata alle adozioni nel portale istituzionale del Comune di Misterbianco.

trasporti.pngSTRADE E VIABILITÀ

Primo obiettivo di mobilità collettiva la riduzione e la moderazione del traffico privato tramite un sistema di trasporto pubblico non inquinante. Veicoli elettrici che collegano il comune ai principali siti di interesse collettivo come aeroporto, stazione ferroviaria, porto, periferie, aerea commerciale;

  • introdurre nuove forme di scuolabus ecosostenibili, come il piedibus già sperimentato con successo in molte città;
  • autobus elettrici per il trasporto scolastico;
  • ridurre, fino a renderlo gratuito, il costo dell’abbonamento per il trasporto dei nostri giovani pendolari che frequentano le scuole medie superiori di secondo grado, perché il diritto allo studio sia a portata di tutti senza gravare sulle condizioni economiche delle famiglie.
  • potenziamento della pista ciclabile con installazione di rastrelliere e punti di ristoro per ciclisti con particolare attenzione alla sicurezza degli utenti.
  • realizzazione di un servizio di car sharing;

sport.pngSPORT

Premessa 

"Lo sport è parte del patrimonio di ogni uomo e di ogni donna, e la sua assenza non potrà mai essere compensata" 
Pierre de Coubertin

TUTTI i cittadini devono poter accedere allo sport. Lo sport è importante come educazione alla vita ed è dovere dell’amministrazione facilitarne l’accesso. 
Lo sport è promotore del rispetto alla diversità.

Azioni:

  • Garantire un servizio efficiente comprensivo di assicurazione, servizi igienici, spogliatoi nella tariffa annuale valida per accedere alla pista di atletica/campo sportivo. 
  • Dare più responsabilità alle associazioni presenti nel territorio nella gestione delle strutture, dando la possibilità di crescita e sviluppo delle discipline sportive,creando nuovi posti di lavoro e risparmio sulle casse comunali.
  • Favorire l’interazione tra le scuole e le associazioni, divulgare i principi dello sport, la disciplina e l’alimentazione, un connubio importante per ridurre il rischio di obesità e malattie correlate, creando un modello di educazione a 360°.
    Lo sport sarà un pilastro su cui costruire un nuovo modello di crescita per i nostri figli.
  • L’amministrazione deve gestire le strutture sportive con trasparenza, garantendo a tutte le associazioni, una gestione corretta e conforme alle specificità della singola disciplina sportiva;
  • vigilare sull’attività delle associazioni attraverso controlli nelle strutture, all’uopo utilizzate per svolgere la singola disciplina;
  • Creazione di gruppi di studio che, in sinergia con l’amministrazione, si occupino di individuare progetti di finanziamento europei al fine di reperire risorse economiche importanti;
  • Ampliamento e riqualificazione delle strutture sportive già esistenti  con interventi eco-sostenibili.
    Miglioramento della manutenzione e pulizia delle strutture sportive spesso lasciate sporche e danneggiate;    
  • Valorizzare la funzione della  Consulta dello Sport (organo di unione tra l’assessorato allo Sport e le associazioni sportive, con funzioni propositive e di impulso).
  • Sviluppare infine il progetto “edu-allenatori” con un piano di formazione cittadino che coinvolga la Consulta e le Associazioni.

PARTECIPAZIONE E TRASPARENZA

Premessa

“L’attività amministrativa  persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da criteri di: Economicità, Efficacia, Pubblicità e Trasparenza”
-art. 1 della Legge 241/1990,  modificata e integrata dalla Legge 15/2005

I cittadini sono gli interlocutori principali e devono essere coinvolti nelle decisioni riguardanti la cosa pubblica.
L'amministrazione a 5 stelle deve garantire l'accessibilità alle informazioni sull'organizzazione e sulle attività svolte, affinché i cittadini possano informarsi, controllare e conoscere l'operato dei portavoce.

1. DEMOCRAZIA PARTECIPATA

Bilancio partecipativo

Il Bilancio Partecipativo è uno strumento di democrazia diretta con cui i cittadini possono contribuire a decidere come investire parte delle risorse del Bilancio Comunale.
La partecipazione dei cittadini avviene nel corso di riunioni pubbliche dove la popolazione è invitata a precisare i suoi bisogni e a stabilire delle priorità in vari campi di intervento.
L'Amministrazione a 5 Stelle di Misterbianco, nell'intento di promuovere e favorire la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica locale, mette a disposizione una serie di strumenti che consentono alla cittadinanza di interagire con il Comune nelle scelte riguardanti la gestione delle risorse finanziarie.  

Referendum

I referendum possono essere consultivi, propositivi e abrogativi. Sono importanti strumenti di democrazia partecipativa e diretta che pongono gli amministratori locali di fronte alla volontà popolare ogni volta che vengono attivati. 
Con la funzionalizzazione di questi strumenti l'amministrazione a 5 stelle si rimette in discussione valorizzando la volontà popolare anche su temi di particolare rilevanza.

2. INFORMATIZZAZIONE DEGLI ENTI PUBBLICI

È necessario aggiornare la dotazione hardware degli uffici comunali e preferire l’uso di software open-source, ciò consentirà un notevole risparmio in termini di licenze che potrà essere reinvestito nell’acquisto di terminali, stampanti e altri strumenti necessari agli uffici comunali al fine di un loro migliore funzionamento.

Per le comunicazioni interne tra gli uffici sarà introdotto l’utilizzo della fonia via web con l’uso di programmi gratuiti come Skype, VoipStunt e simili, abbattendo quindi i costi.  

Il dialogo con i cittadini dovrà essere sempre efficiente. Tutti gli uffici comunali, avranno l'obbligo di rispondere alle richieste dei cittadini entro 48 ore lavorative. L'attività del Comune sarà sempre resa nota in tempo reale, attraverso il sito istituzionale del Comune e la sua pagina istituzionale Facebook. Saranno programmati inoltre incontri periodici con il Sindaco e la giunta, sulle attività svolte e su quello che succede all'interno dell'amministrazione.

3. LAVORI PUBBLICI, APPALTI, GRADUATORIE

La gestione degli appalti deve essere gestita in maniera trasparente. 
La realizzazione delle nuove opere deve avere come obiettivo primario la qualità della vita dei cittadini.


connettivita.pngCONNETTIVITÀ

Il Movimento 5 Stelle propone la connettività gratuita ad internet per i residenti nel Comune.
Seguendo le direttive della Comunità Europea, riteniamo Internet come un diritto fondamentale, allo stesso livello dell’acqua e dell’elettricità. Investendo e diffondendo sullo sviluppo della Rete Internet, si avrebbe un aumento della conoscenza e dell’informazione, la nascita di nuove imprese con alto valore di innovazione. Grazie alla rete possono essere necessari minori spostamenti per operazioni lavorative (es. lavoro da casa via internet) o quotidiane (es. ritiro referto medico).

Proponiamo di:

  • Identificare le aree non coperte e che hanno la priorita' di esserlo.
  • Pubblicazione della mappatura della copertura wi fi nella citta'.
  • Implementazione del servizio.

tradizioni.pngSCUOLA 

Premessa

“La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.”
- Costituzione italiana, art 34.

Azioni

  • Formare una rete di associazioni per attività rivolte al sostegno sociale e alle attività di potenziamento extra scolastico (sport, musica, teatro) e recupero scolastico a sostegno di alunni BES (Bisogni Educativi Speciali);
  • Cura e manutenzione delle strutture con senso di responsabilità e partecipazione;
  • Ampliamento delle risorse strutturali alle istituzioni scolastiche, sia per diminuire la presenza di classi “pollaio” sul territorio, sia per creare un centro di aggregazione culturale dedicato esclusivamente alle istituzioni scolastiche completo di arredi e beni mobili necessari all’espletamento delle attività programmate.
  • Ampliare il servizio di trasporto scolastico in: numero di vetture; massima estensione del servizio sul territorio; ridurre al minimo le spese contributive da parte delle famiglie o valutarle in base al reddito. (vedere voce in bilancio)   
  • istituire il servizio di asilo nido comunale nelle frazioni nel numero minimo di uno presso Lineri.
  • Maggiori agevolazioni per gli alunni pendolari delle scuole superiori.
  • Riportare la scuola elementare a Belsito, facendo ritornare alla sua originaria funzione il Centro Polifunzionale di Serra Superiore, diminuendo altresì il costo del trasporto scolastico.
  • In generale favorire la mobilità pedonale per i bambini, magari facendoli accompagnare da cittadini in difficoltà economiche che si renderanno in questo modo utili (baratto amministrativo art. 24 d.l. n. 133/2004, c.d. Sblocca Italia. ).
  • Riportare lo Stabilimento di Monaco alla sua originaria funzione di centro culturale, liberando gli spazi adesso adibiti ad uffici.

acqua.pngACQUA PUBBLICA

Lo statuto Comunale di Misterbianco deve riconoscere il diritto fondamentale all’acqua, confermando il principio della proprietà e della gestione pubblica del servizio idrico integrato che deve essere privo di rilevanza economica.

  • Promozione dell’uso di acqua potabile comunale attraverso l’installazione, in diversi punti della città, di fontane pubbliche che distribuiscono acqua depurata gratuitamente.
  • Incentivazione dell’utilizzo dell’acqua pubblica in caraffa nei locali pubblici e commerciali.
  • Acqua pubblica certificata attraverso la pubblicazione delle analisi delle acque sul portale istituzionale del comune.
  • Ammodernamento delle fontane pubbliche adeguando le dimensioni per adulti e bambini, con possibilità di attingere l’acqua anche per animali, con pubblicazione di una mappa aggiornata sul portale comunale supportata da indicazioni stradali ed informatiche.
  • Progettazione di una rete di raccolta di acque piovane in vasche di decantazione e fitodepurazione per uso irriguo, lavaggio strade, processi di recupero rifiuti e riciclaggio e processi industriali.
  • Incentivazione dell’uso di bacini di contenimento delle acque piovane per attività industriali ed agricole.
  • Impegno a migliorare le qualità organolettiche dell’acqua così come sgorga dai rubinetti.                    

PERIFERIE

Il M5S intende promuovere progetti di miglioramento della qualità del decoro urbano, di manutenzione, riuso e riqualificazione delle aree pubbliche, rivolti all’accrescimento della sicurezza territoriale, alla mobilità sostenibile e all’adeguamento di infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali.